Cos’è un hard disk e come funziona? Approfondimento, dettagli

1
2
3
4
5
TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 2 TB
Hard disk esterno portatile USB 3.1 per computer portatile/desktop/Xbox one (argento-1TB)
TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 2 TB
Hard disk esterno portatile USB 3.1 per computer portatile/desktop/Xbox one (argento-1TB)
Toshiba
Toshiba
WD
WD
LUC
Bestseller No. 31
TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero
TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero
78 x 109 x 14 mmFinitura opacaConnettività: USB
Bestseller No. 32
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
78 x 109 x 14 mmFinitura opacaConnettività: USB
OffertaBestseller No. 33
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB
Trasferimenti dati ultraveloci con USB 3.3Capacità elevatissimaSoftware di backup WD in prova gratuita
OffertaBestseller No. 34
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 2 TB
WD Elements Portable, Hard Disk Esterno Portatile, USB 3.0, 2 TB
Bestseller No. 35
Hard disk esterno portatile USB 3.1 per computer portatile/desktop/Xbox one (argento-1TB)
Hard disk esterno portatile USB 3.1 per computer portatile/desktop/Xbox one (argento-1TB)

Hard disk: disco rigido. Componente fondamentale di qualsiasi dispositivo informatico, viene anche chiamato disco fisso perché lavora in stretta collaborazione con la scheda madre affinché i dati immessi possano essere scritti, e poi letti consentendo un accesso rapido agli stessi. Esiste poi l’hard disk esterno, che è un sistema di archiviazione che consente di salvare copia dei dati presenti sul proprio dispositivo informatico attraverso una semplice connessione tramite cavo, in modo da avere una possibilità di recupero dati in caso di guasto del proprio computer. Ma come funziona un hard disk? Sia esso interno o esterno, la tecnologia meccanica di base è la medesima, cambiando solo alcune prestazioni come la velocità, che è inferiore in un hard disk esterno.

La scrittura dati

Come vengono scritti i dati sul disco? Attraverso la sua superficie in forma magnetica, e il piatto, come viene anche chiamata la superficie, viene suddivisa in varie sezioni in cui agisce una testina che appunto scrive i dati come fosse la puntina di un giradischi, ma senza che avvenga un contatto fisico fra le due parti.

Vengono definite cilindri invece le tracce concentriche poste sulla superficie del piatto, e negli hard disk possono trovarsi più piatti e ogni loro faccia è dotata di una testina, lavorando allo stesso modo. Questo vuol dire che quando la testina di una superficie si trova su una traccia, anche la testina per l’altra superficie si trova sulla traccia corrispondente.

Caratteristiche tecniche

Scendiamo più in dettaglio circa le caratteristiche tecniche di un hard disk, su cui possiamo valutare la bontà delle prestazioni, prendendo in considerazione:

  • Velocità di rotazione: più è elevata, maggiore risulta il numero di dati letti a parità di tempo. In genere la velocità massima è pari a performance standard, che vanno dai 5.400 giri al minuto sino a un massimo di 7200 giri, ma vi sono anche alcuni modelli che giungono ai 10.000 giri al minuto
  • Tempo di accesso ai dati: questo dato indica appunto quanto tempo serve alla parte meccanica del disco per accedere ai dati memorizzati, e più è basso, migliori saranno le performance dell’hard disk
  • Buffer: indica una piccola memoria interna dell’hard disk utile per memorizzare alcuni dati letti dalla testina ma non ancora inviati al processore per essere elaborati. Ciò consente di aumentare la velocità di alcune operazioni
  • Transfer date: altro parametro tecnico di velocità con la quale un hard disk legge i dati, il cui massimo riportato viene invero raggiunto solo in determinate condizioni. Inoltre il transfer rate in scrittura (write) è solitamente più basso di quello in lettura (read)

C’è poi un ulteriore aspetto che riguarda l‘interfaccia, che analizziamo nel capitolo successivo.

Quale interfaccia per hard disk?

Sono fondamentalmente due i tipi di interfaccia di un hard disk. Abbiamo l’EIDE, dotata di due canali, e un massimo di 4 unità collegate, e la SCSI, più veloce e complessa nella struttura,  che permette di collegare fino ad un massimo di 7 unità con un solo connettore, 14 con un sistema Wide.

Le interfacce EIDE sono notevolmente più economiche di quelle SCSI, le quali però permettono di utilizzare diverse periferiche contemporaneamente, laddove con un controller EIDE due unità collegate allo stesso canale non possono occupare il bus nello stesso istante.

In conclusione, quando parliamo di hard disk è bene sapere che ogni azienda presenta almeno due linee diverse di prodotto, una economica standard è un’altra più professionale. A seconda del tipo di utilizzo che si vuole fare del dispositivo informatico è bene capire cosa scegliere, sapendo che molto spesso risparmiare 50 o 100 euro in fase di acquisto potrebbe risultare controproducente, per cui almeno nell’investimento iniziale è bene non lesinare.

Sono editor e giornalista pubblicista, mi piace condividere la passione per la tecnologia e strumenti di uso quotidiano con altri utenti del web

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Apri Menu
Hard Disk Esterni