Migliore hard disk esterno di Settembre 2020: opinioni, prezzi, scegliere i migliori

1
2
3
4
5
TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
WD Elements Hard Disk Esterno, Portatile, USB 3.0, 2 TB, Nero
Maxtor M3 HDD Esterno da 4TB, 2,5', Nero/Antracite
Hard Disk Esterno 2,5" Ultrasottile - Maxone Portatile da USB3.0 HDD Storage per PC Desktop,...
TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
WD Elements Hard Disk Esterno, Portatile, USB 3.0, 2 TB, Nero
Maxtor M3 HDD Esterno da 4TB, 2,5', Nero/Antracite
Hard Disk Esterno 2,5' Ultrasottile - Maxone Portatile da USB3.0 HDD Storage per PC Desktop, Laptop,...
Toshiba
Toshiba
WD
Maxtor
Maxone
Bestseller No. 31
TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero
TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero
78 x 109 x 14 mmFinitura opacaConnettività: USB
OffertaBestseller No. 32
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB
78 x 109 x 14 mmFinitura opacaConnettività: USB
OffertaBestseller No. 33
WD Elements Hard Disk Esterno, Portatile, USB 3.0, 2 TB, Nero
WD Elements Hard Disk Esterno, Portatile, USB 3.0, 2 TB, Nero
Trasferimenti dati ultraveloci con USB 3.0Capacità elevatissimaSoftware di backup WD in prova gratuita
OffertaBestseller No. 34
Maxtor M3 HDD Esterno da 4TB, 2,5', Nero/Antracite
Maxtor M3 HDD Esterno da 4TB, 2,5', Nero/Antracite
Bestseller No. 35
Hard Disk Esterno 2,5' Ultrasottile - Maxone Portatile da USB3.0 HDD Storage per PC Desktop, Laptop,...
Hard Disk Esterno 2,5" Ultrasottile - Maxone Portatile da USB3.0 HDD Storage per PC Desktop,...

Chiunque abbia un computer, fisso o portatile che sia, ha la necessità assoluta di utilizzare un hard disk esterno. Per salvaguardare documenti, foto, video e qualsiasi file presenti nel proprio pc, questo apparecchio risulta decisivo in caso di incidente, guasto o semplice esaurimento della memoria al nostro computer. Inoltre l’hard disk esterno è un dispositivo leggero e piccolo, che può essere trasportato facilmente e collegato tramite porta Usb, con capacità di memoria molto elevate. Prima di procedere a un’analisi esaustiva sugli hard disk esterni qualche parola sul materiale di realizzazione: sono da privilegiare quelli in alluminio, che permettono di disperdere il calore in maniera ottimale evitando malfunzionamenti da surriscaldamento, cosa che invece può accadere facilmente con i più economici dischi in plastica.

Come scegliere un hard disk esterno

Per effettuare un backup dei dati tutte le volte che ne abbiamo la necessità dobbiamo scegliere il migliore hard disk esterno in circolazione: ma quali sono i criteri di selezione? Possiamo individuare tra i fattori peculiari di questo oggetto tecnologico:

  • Dimensioni
  • Velocità trasferimento dati
  • Capienza
  • Tipo di alimentazione
  • Resistenza
  • Velocità di rotazione

Tutti questi elementi sono molto importanti e vanno presi in considerazione al momento della scelta del prodotto. Non sono richieste chissà quali competenze tecnologiche, basta avere presente alcune differenze fondamentali per essere certi di acquistare il modello di hard disk che fa al caso nostro.

Le dimensioni

Partiamo dal primo aspetto saliente, ovvero le dimensioni del nostro disco rigido esterno. Questa grandezza viene espressa in pollici, e sul mercato possiamo reperire due tipologie di hard disk, ovvero:

  • Disco da 2,5″
  • Disco da 3,5″

Se avete bisogno di una memoria facilmente trasportabile, piccola, leggera e compatta, allora bisogna orientarsi sul modello da 2,5 pollici, il quale non ha bisogno di un’alimentazione esterna e si collega tramite la porta Usb. Sono adatti per i computer portatili, ma hanno globalmente una capacità di memoria inferiore rispetto ai modelli da 3,5 pollici per desktop, i quali sono più ingombranti e pesanti, e necessitano di una presa di corrente per l’alimentazione, e sono dotate anch’esse di porte Usb per il collegamento.

La capacità di memoria

Altro aspetto basilare nella scelta di hard disk esterni è la capacità di memoria, che può essere espressa in GigaByte (GB) o TeraByte (TB). Si parte

da una capacità minima di 500 GB, arrivando attualmente fino a un massimo 8 TB. Ricordiamo per completezza di informazione che il TB è grandezza superiore al GB, corrispondendo precisamente 1 TB = 1024 GB. Secondo gli esperti, per rapporto qualità-prezzo il più consigliato tra gli hard disk esterni dal punto di vista della capacità è quello con 1 TB di memoria.

La velocità di rotazione

La velocità di rotazione dell’hard disk è un dato molto tecnico che indica semplicemente la rapidità di accesso ai dati presenti sul disco: ritornando alle differenze tra hard disk da 2,5″ o 3,5″,

i modelli più grossi per desktop da 3,5 pollici che necessitano di alimentazione via cavo hanno una velocità di rotazione generalmente più alta, ovvero 7.200 rpm contro le 5.400 rpm dei dischi da 2,5 pollici, inoltre sono anche più convenienti sotto il profilo economico.

Non bisogna confondere la velocità di rotazione con la velocità di trasferimento dei dati, che è direttamente collegata al tipo di connettività dell’hard disk esterno.

Connettività e velocità di trasferimento dati

La maggior parte degli hard disk portatili presenti sul mercato si fonda sullo standard Usb 3.0, il quale assicura una velocità di trasferimento dei dati fino a 5 Gbps teorici e 625 MB al secondo reali. Tuttavia vi sono altri standard utilizzati, per cui in sintesi abbiamo:

  • Tecnologia Usb 3.1 di prima generazione che assicura una velocità di trasferimento dati identica al 3.0 (5 Gbps teorici e 625 MB al secondo reali)
  • Tecnologia Usb 3.1 di seconda generazione che invece arriva fino a una velocità di trasferimento dati pari a 10 Gbps teorici e 1250 MB al secondo reali
  • Tecnologia Usb 2.0 più datata, che ha una velocità di 480 Mbps teorici non arrivando alle prestazioni di velocità massime consentite dal 3.0 e 3.1

Lo standard Usb 3.0 è un’evoluzione di quello 2.0 ed è retro-compatibile con quest’ultimo, questo vuol dire che un hard disk esterno 3.0 può funzionare senza problemi su un computer dotato solo di porte 2.0, seppur andando con velocità di trasferimento limitata. La tecnologia Usb 3.1 è un’ulteriore evoluzione compatibile delle precedenti, ma bisogna prestare attenzione poiché spesso viene associata all’utilizzo di connettori Usb Type-C.

Usb Type-A e Type-C: differenze

Approfondiamo più in dettaglio il discorso legato allo standard di forma. Sulla gran parte dei computer siamo abituati a vedere il modello Usb Type-A, il connettore classico che ha una sola direzione, mentre il modello più recente Type-C ha la proprietà di potersi infilare in entrambi i versi. Per utilizzare questo nuovo tipo di connettività bisogna avere un computer dotato di porte Usb Type-C oppure è necessario comprare degli adattatori in grado di convertire le porte standard in quelle Type-C, ma questo tipo di operazione riduce inevitabilmente le prestazioni incidendo sulla velocità massima di trasferimento dei dati.

È importante specificare che Usb 3.1 e Usb Type-C non sono necessariamente collegati tra loro: esistono infatti anche dispositivi di memoria esterna 3.1 che utilizzano le porte standard Type-A. Il primo dato indica la velocità e quindi le prestazione dell’hard disk esterno, il secondo dato riguarda invece il tipo di connettore.

Lo standard Thunderbolt

Per dovere di approfondimento segnaliamo l’esistenza anche di un altro standard attualmente poco diffuso e utilizzato quasi esclusivamente sui computer Apple, ovvero il Thunderbolt. La tecnologia Thunderbolt si è evoluta fino alla terza generazione e abbiamo attualmente queste capacità di performance:

  • Tecnologia Thunderbolt 1 che arriva a una velocità di trasferimento dati fino a 10 Gbps 
  • Tecnologia Thunderbolt 2 che arriva a una velocità di trasferimento dati fino a 20 Gbps 
  • Tecnologia Thunderbolt 3 che arriva a una velocità di trasferimento dati fino a 40 Gbps

Questo tipo di connettività necessita di un computer dotato di porte Thunderbolt, le quali possono essere in formato Mini DisplayPort per Thunderbolt 1 e 2 e in formato Usb Type-C per Thunderbolt 3.

Altre caratteristiche tecniche

Quelle fin qui descritte sono le caratteristiche tecniche più importanti degli hard disk esterni, ma vi sono altri elementi che può essere utile tenere in considerazione, ovvero:

  • Cache
  • Resistenza alle intemperie
  • Temperatura
  • Tempo di accesso ai file
  • Software aggiuntivi specifici

La cache indica la memoria in cui il disco archivia temporaneamente i dati scritti o letti di recente in modo da velocizzarne il caricamento, e viene espressa in MB. Correlato a questo aspetto e alla velocità di rotazione del disco precedentemente descritta c’è il tempo di accesso ai file, espresso in millesimi al secondo, e sono entrambi indici che aiutano ad avere migliori prestazioni nell’hard disk esterno. Ci sono poi aspetti legati alla longevità del prodotto, ovvero il grado di resistenza alle intemperie oltre che agli urti, e la temperatura raggiunta dal disco quando è operativo, che può comportare un possibile surriscaldamento. Importante verificare anche la garanzia fornita dal produttore sull’hard disk esterno.

Un altro aspetto non decisivo ma comunque utile per determinate categorie di utenti è legato alla presenza di software ad esempio per automatizzare il backup dei dati o cifrare le informazioni. Sebbene sia possibile gestire i backup con le funzioni di Windows, macOS o con qualsiasi software adatto allo scopo, a parità di costo meglio acquistare un disco esterno che comprende al suo interno anche un buona dotazione di software. Valutando con la giusta attenzione anche queste caratteristiche “minori” sarà possibile avere buona contezza di comperare un prodotto idoneo che fa pienamente al caso nostro.

Hard disk o unità SSD?

Per archiviare e salvaguardare i propri dati su un supporto esterno non esistono solo gli hard disk esterni ma anche le unità SSD portatili. Di cosa si tratta? Sono

dischi a stato solido, come indica il nome in inglese (Solid State Disk), costituiti da chip di memoria, che permettono di scrivere e leggere dati a velocità assai più elevate rispetto agli hard disk esterni. La controindicazione è che il loro costo attuale è molto più caro rispetto ai dischi meccanici che descriviamo come HDD. Tra i vantaggi degli SSD vi è anche una resistenza agli urti molto elevata, in generale sono utili per chi necessita di una velocità di trasferimento dei dati molto alta, ma come punto debole ha delle limitazioni per quanto riguarda l’archiviazione di dati a lungo termine.

Come scegliere il proprio hard disk esterno

Dopo esserci prodigati nella descrizione tecnica degli aspetti peculiari di un hard disk esterno vediamo come scegliere il miglior prodotto riassumendo in sintesi quanto analizzato finora. Ebbene, i parametri fondanti da valutare in fase di acquisto sono:

  • Quantità di memoria disponibile
  • Interfaccia Usb

Il consiglio degli esperti è di rivolgersi verso un hard disk esterno che parta da 1 TB a salire, ma ovviamente dipende anche dalla quantità di dati e il tipo di uso in generale che si fa del computer, oltre che la disponibilità del budget, per cui si possono trovare modelli di ottima qualità anche con memoria meno capiente. Per la versione di interfaccia Usb è preferibile partire da almeno il 3.0, se non proprio il 3.1 di ultimissima generazione, considerando che è 10 volte più veloce del vecchio standard 2.0 ed è quello più largamente diffuso.

Confronto rapporto qualità-prezzo

In commercio esistono numerosi prodotti di disco esterno sia nella versione da 2,5 che da 3,5 pollici. L’uso di comparatori on line permette di trovare con maggiore facilità il miglior rapporto qualità-prezzo tra le offerte del momento

potendo effettuare un confronto in tempo reale tra i prodotti in commercio, sulla scorta dei parametri tecnici fin qui descritti oltre che il costo. Sulla scorta anche delle esigenze personali potremo scegliere l’hard disk esterno che fa al caso nostro per capacità, velocità di connessione e via discorrendo.

In questo modo potremo trovare in maniera molto rapida i migliori prodotti suddivisi per fasce di prezzo, capienza, e gli altri parametri descritti, e dirimere i dubbi circa il modello da acquistare.

Il costo

Qual è il costo degli hard disk esterni in media? Fortunatamente con l’avvento dei più sofisticati SSD il prezzo di questi prodotti tecnologici è molto diminuito, ed è possibile risparmiare ancora di più magari effettuando l’acquisto presso uno store on line che permette di usufruire di vari tipi di sconti e promozioni.

Mediamente emerge un costo che va dai 50 agli 80 euro per i dischi da 2,5″, mentre si sale di prezzo in genere con i modelli alimentati con corrente elettrica, per cui possiamo acquistare scontati dischi da 3,5″ pagando tra i 90 e i 160 euro.

Come proteggere il nostro hard disk

Soprattutto se lo portiamo sempre in giro con noi, l’hard disk esterno ha bisogno di proteggersi da urti e cadute che potrebbero comprometterne la funzionalità, ma anche da semplici vibrazioni o agenti atmosferici esterni particolarmente aggressivi. Per tutte queste evenienze

conviene spendere pochi euro per acquistare un astuccio per hard disk da 2,5″, il quale ha proprietà antiscivolo, antimacchia e antistrappo. Questo permette di proteggere la nostra memoria esterna da vibrazioni e tutte le altre cause che possono comportare la rottura del disco e di conseguenza la perdita dei nostri dati archiviati.

Conclusioni

Abbiamo fornito tutte le informazioni utili su come acquistare hard disk esterni che vadano incontro alle esigenze di archiviazione e alle possibilità economiche del singolo utente. Non c’è dubbio alcuno circa l’utilità di un oggetto come questo per salvaguardare il nostro lavoro quotidiano sul computer, e per conservare documenti a cui teniamo particolarmente. Rispetto a qualche anno fa un hard disk esterno ha un costo assolutamente sostenibile e pertanto rappresenta un investimento cruciale per tutti coloro che adoperano un personal computer.

1 TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero

TOSHIBA HDTB410EK3AA Canvio Basics, Disco Rigido Esterno Portatile, USB 3.0, 1 TB, Nero

  • 78 x 109 x 14 mm
  • Finitura opaca
  • Connettività: USB
2 TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB

TOSHIBA HDTB420EK3AA, Canvio Basics, Disco rigido Esterno Portatile, USB 3.0, Nero, 2 TB

  • 78 x 109 x 14 mm
  • Finitura opaca
  • Connettività: USB
3 WD Elements Hard Disk Esterno, Portatile, USB 3.0, 2 TB, Nero

WD Elements Hard Disk Esterno, Portatile, USB 3.0, 2 TB, Nero

  • Trasferimenti dati ultraveloci con USB 3.0
  • Capacità elevatissima
  • Software di backup WD in prova gratuita
4 Maxtor M3 HDD Esterno da 4TB, 2,5', Nero/Antracite

Maxtor M3 HDD Esterno da 4TB, 2,5', Nero/Antracite

  • Seagate maxtor m3; tipo di dispositivo: hdd, capacità hard disk: 4000 gb, dimensione hard disk:...
  • Seagate maxtor m3; tipo di dispositivo: hdd, capacità hard disk: 4000 gb, dimensione hard disk:...
  • Seagate maxtor m3; tipo di dispositivo: hdd, capacità hard disk: 4000 gb, dimensione hard disk:...
5 Hard Disk Esterno 2,5

Hard Disk Esterno 2,5" Ultrasottile - Maxone Portatile da USB3.0 HDD Storage per PC Desktop,...

  • Compatibile con i vari tipi di spositivo come TV / Windows / Mac / Linux / sistema operativo...
  • Design minimale - Plug-and-Play - L' Hard Disk Esterno: non necessita di alcun programma di...
  • Robusto e durevole (alluminio) - Hard Disk Esterno è molto compatto (0,39 pollici / 1 cm),...
Giulio Ragni

Sono editor e giornalista pubblicista, mi piace condividere la passione per la tecnologia e strumenti di uso quotidiano con altri utenti del web

Back to top
Apri Menu
Hard Disk Esterni